Bilancio Croce Rossa Piacenza

Nel 2020 più di 40mila servizi e oltre due milioni di chilometri percorsi

5 gennaio 2021

Il 2020, anno segnato dalla pandemia, è stato difficile per tutti. Ancora di più per chi lo ha vissuto in prima linea, come i professionisti e i volontari della Croce Rossa di Piacenza, che negli ultimi 12 mesi hanno svolto più di 40mila servizi, percorrendo a bordo delle ambulanze e dei mezzi a disposizione oltre due milioni di chilometri (circa il doppio rispetto al 2019). In particolare, nell’anno da poco passato, sono state soccorse 24mila persone dai 1.208 operatori, di cui 1.166 volontari e 42 dipendenti, in tutto il territorio piacentino.

“Dalla mente – si legge in un comunicato diffuso dal comitato di Piacenza – non si potranno mai cancellare le notti dei mesi di marzo ed aprile, trascorse in ambulanza per trasferire i malati di Covid dall’ospedale di Piacenza, giunto a saturazione, verso gli ospedali decentrati che potevano ancora accogliere ed erogare l’assistenza e le cure necessarie. Il colore che ci caratterizzava non era più il rosso, quello della nostra amata associazione ma il bianco delle tute anti-Covid da cui sbucavano solo gli occhi protetti dalle visiere. Spesso occhi gonfi di lacrime ma che dovevamo reprimere perché non ci potevamo permettere di piangere. Dovevamo dare supporto ed essere d’aiuto a chi stava soffrendo. E’ stato un anno davvero impegnativo sotto tutti i punti di vista  da quello fisico a quello mentale. Ma lo è stato soprattutto a livello emozionale. Era necessario essere forti, coraggiosi, lucidi, comprensivi, gentili, determinati, professionali. Era necessario mettere in campo tutta la gamma di sentimenti e peculiarità che caratterizzano i soccorritori”.

GLI ALTRI DATI – Inoltre, nel corso del 2020, vi è stato un incremento di 26 mezzi, a disposizione di tutto il comitato per far fronte a tutte le tipologie di servizi richiesti: 8 ambulanze (di cui due donate dai cittadini, due giunte dalla Cri Nazionale e quattro acquistate), oltre a 18 mezzi tra autovetture e autocarri.

In totale, nel 2020, sono stati attivati otto corsi base per aspiranti volontari tali corsi hanno portato alla formazione di circa 250 volontari. Un numero destinato a crescere nel 2021 data l’elevata richiesta di diventare volontari della Croce Rossa.

Per l’emergenza, la Croce Rossa ha deciso di attivare il “volontariato temporaneo”, permettendo a tante persone di poter supportare le attività dell’associazione a favore della popolazione, dopo una breve formazione online. Hanno aderito al progetto circa 150 volontari temporanei e hanno deciso di proseguire partecipando al corso in circa 70.

Data l’emergenza economica e l’impossibilità di creare eventi per la raccolta fondi da destinare alle persone assistite, gli operatori hanno avviato la campagna di raccolta “Adotta una famiglia”. I fondi raccolti hanno permesso di distribuire circa 35mila euro in buoni spesa, pagare bollette per situazioni di grave indigenza che porti alla disattivazione delle utenze, ticket sanitari, terapie fisioterapiche, sedute di logopedia per bimbi, pagamento occhiali e trasporti a sostegno di famiglie indigenti presso ospedali fuori provincia causati da gravi malattie.

Durante il 2020 sono inoltre state fatte due raccolte alimentari e in totale sono stati donati circa sei tonnellate di alimenti. A febbraio 2020 distribuite sei borse di studio da mille euro l’una agli studenti di infermieristica.

IL REPORT COMPLETO 2020

© Copyright 2021 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Provincia

NOTIZIE CORRELATE