Maxi assembramento a Cortemaggiore: la Polizia locale multa 28 ragazzi

09 Gennaio 2021

La sera di Halloween del 31 ottobre scorso, un gruppo formato da 28 ragazzi e ragazze si era ritrovato nei pressi di un ponticello ciclopedonale sull’Arda a Cortemaggiore. Gli assembramenti erano vietati dalle normative anti Covid e così, dopo le segnalazioni ricevute dalla polizia locale dell’Unione Bassa Valdarda Fiume Po e le successive indagini, sono scattate le sanzioni da 400 euro ciascuno, ridotte a 280 se pagate entro cinque giorni dalla notifica. Le indagini si sono svolte anche visionando i video che alcuni dei ragazzi coinvolti aveva postato sulla piattaforma Instagram.

“Mio figlio, e così i suoi amici, si son presi l’impegno di pagare con le loro paghette l’ammenda. Hanno capito di aver sbagliato, ma sono io a sentirmi offeso dalle modalità – ha spiegato un padre – È stata svolta una capillare opera investigativa, convocando quasi tutti i ragazzi, i minorenni accompagnati dai genitori, quindi con conseguenti richieste di ferie e permessi, raccogliendo le loro testimonianze, chiedendo di fare i nomi degli amici. Gli agenti sono stati duri con i ragazzini”. La Polizia locale, con il comandante Massimo Misseri, ha giustificato l’intervento spiegando: “A fronte di una segnalazione, dobbiamo verificare l’accaduto. Appena lo abbiamo approfondito, è balzato all’attenzione che, oltre al fatto che i ragazzi generavano assembramento senza indossare i prescritti dispositivi di protezione individuale, c’era sul parapetto del ponte una quantità di alcolici non indifferente. L’auspicio è che questa nostra azione possa scongiurare comportamenti futuri non idonei e rappresentare deterrente per altri ragazzi”.

ALTRI DETTAGLI IN EDICOLA CON LIBERTA’ NELL’ARTICOLO DI FABIO LUNARDINI

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà