Open day all’ISII Marconi, il preside: “Lavoro in sei mesi”. Nel 62 la prima donna iscritta

10 Gennaio 2021

“Scuola e mondo del lavoro” è il titolo del terzo Open day online dell’istituto ISII Marconi, realizzato in collaborazione con i rappresentanti del mondo del lavoro e al quale hanno partecipato varie aziende associate a Confindustria, gli insegnanti dell’istituto coinvolti nel progetto, ed ex studenti che hanno portato le loro esperienze. Partita a novembre con il primo appuntamento orientato alla presentazione della scuola, e poi il secondo con una carrellata sull’offerta formativa dell’istituto, ora la scuola ha tenuto il terzo incontro sul rapporto con il mondo del lavoro. La popolazione scolastica complessiva è attualmente di quasi 1.700 studenti, divisi in sette indirizzi di studio: meccanica, informatica, elettrotecnica, automazione, logistica, chimica per l’istituto tecnico e manutenzione per il professionale. Negli ultimi quattro anni il Marconi ha diplomato mediamente 240 periti all’anno (75 meccanici, 65 informatici, 45 elettrotecnici e circa 20 chimici) e 35 manutentori. Nel 2022 usciranno i primi 55 periti logistici e i 25 periti in automazione. Oltre l’80% dei diplomati al Marconi trova stabile occupazione nei primi mesi dopo il diploma con una attesa media per il primo contratto significativo (almeno un mese di contratto) dopo la maturità che non supera i 120 giorni.

“Quello che si impara direttamente sul campo è destinato a rimanere più stabilmente nella conoscenza personale del percorso di formazione – ha spiegato il preside Mauro Monti -, e la scuola non vuole solo proiettare gli studenti verso il mondo del lavoro ma anche sfruttare questo rapporto come occasione per imparare e per motivare all’apprendimento”.

“Un rapporto costante e continuo, che dà tanto alle aziende coinvolte e agli studenti – ha spiegato Cristina Repetti di Confindustria Piacenza -. Una sinergia tra le imprese e la scuola solida e costruttiva perché il futuro dei ragazzi sta a cuore anche agli imprenditori: rappresentano il domani delle aziende e del loro lavoro. E’ per questo motivo – ha proseguito Repetti – che ci teniamo a dare il nostro contributo”. Numerosi gli interventi, sia degli insegnanti dell’istituto che hanno illustrato l’offerta formativa, sia di imprenditori e manager d’impresa.

E sempre in tema di lavoro l’ISII Marconi presenterà sabato 16 gennaio l’incontro “Tecnica: sostantivo femminile singolare” dedicato alle quote rosa negli istituti di istruzione industriale. Tra le ospiti anche Giovanna Colla, la prima donna in assoluto a frequentare l’istituto tecnico industriale Marconi: Colla si presentò alla porta del preside Modonesi, insieme alla mamma Stefanina Felloni per chiedere l’iscrizione. “Fu grazie alla tenacia di mia madre che alla fine mi ammisero a frequentare la scuola che allora era scelta unicamente da ragazzi”.

L’INTERVISTA ALLA PRIMA ISCRITTA NELL’ARTICOLO DI DONATA MENEGHELLI SUL QUOTIDIANO LIBERTA’

Inaugurazione della statua Techne, a sinistra l’allievo Raggi e l’allieva (unica allora) Giovanna Colla.

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà