Piacenza

Anche a Piacenza bar e ristoranti aperti la sera per protesta

12 gennaio 2021

 

Violare le restrizioni anti-Covid aprendo bar e ristoranti anche la sera, dal 15 gennaio. Un imprenditore di Pesaro ha lanciato l’idea di creare un Dpcm “autonomo” contro le restrizioni imposte dal Governo, per contrastare la diffusione del Coronavirus, che hanno penalizzato le categorie economiche. Una protesta che ha già trovato l’adesione di 50mila esercenti in tutta Italia. L’ hashtag lanciato a livello nazionale è #ioApro1501. L’iniziativa è partita alcuni giorni fa e si è subito diffusa sui social. Anche a Piacenza sta riscuotendo successo. Il referente è Mirko Rinaldelli, titolare di Agriranch “La Betla” di Bettola. Sono già state raccolte oltre dieci adesioni nel Piacentino. “Vogliamo riaprire perché il lavoro è un diritto riconosciuto dalla Costituzione, ma vogliamo farlo in piena sicurezza rispettando tutte le norme anti-Covid”, spiega Rinaldelli. In questi giorni si parla insistentemente del nuovo Dpcm, che entrerà in vigore dal 16 gennaio, ma che purtroppo stringe ancora le maglie per quanto riguarda la riapertura di locali, palestre, cinema e teatri. “Abbiamo affrontato tanti sacrifici, ma adesso diciamo basta – spiega Rinaldelli – se non apriamo adesso possiamo dire addio alle nostre attività”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE