Il 2020 è stato tra gli anni più caldi di sempre anche a Piacenza

15 Gennaio 2021

Non è stato l’anno più caldo di sempre, ma il 2020 si è collocato comunque ai primi posti della classifica delle annualità con la temperatura più alta. Tra i primi tre a livello globale e tra i primi 5 in ambito europeo e nazionale, l’anno che si è appena concluso ha superato di mezzo grado il 2019 in termini di temperatura media sul 12 mesi.

“A livello provinciale i primo 8 mesi del 2020 sono stati i più caldi di sempre, secondo le rilevazioni delle nostre centraline sparse sul territorio – spiega Vittorio Marzio di MeteoValnure.it -, ma nei quattro mesi successivi c’è stata una riduzione che ha fatto rientrare i valori allineandoli alle medie nazionali”.

La temperatura media nel Piacentino è stata di 14,8 °C facendo posizionare il 2020 al quinto posto della classifica, pari merito con il 2016.

Leggermente differente la situazione in città, dove la centralina di barriera Genova di Maurizio Passera, socio di MeteoValnure.it, ha rilevato per il 2020 una temperatura media di 15,1 gradi, di due decimi inferiore al valore medio più alto registrato nel 2018 e 2019 (15,3 °C) e di un decimo rispetto a quelle degli anni 2014, 2015, 2017 (15,2 °C) . Nel 2016 la temperatura media è stata di 14,8 °C.
Da segnalare anche che il decennio  2011-2020 ha visto un aumento delle temperature medie di 0,7 °C  rispetto al precedente decennio 2001-2010 (da 14,3 a 15,0 °C).

PRECIPITAZIONI
In termini di precipitazioni, a dispetto di quello che può sembrare avendo ancora presente le settimane di pioggia e le nevicate che hanno caratterizzato il dicembre scorso, il 2020 si è mantenuto nella media di circa 700mm/annui calcolata su base trentennale. Le piogge di ottobre e dicembre – rispettivamente di 107 e 242 mm, il doppio e il triplo delle medie del mese di riferimento – hanno permesso di compensare la scarsità di precipitazioni dei 9 mesi precedenti, attestata attorno ai 300mm.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà