Ausl Piacenza

Mancano le dosi. “Prime vaccinazioni sospese. Solo richiami e ospiti delle Cra”

19 gennaio 2021

Il vaccino anti-Covid all’Azienda sanitaria di Piacenza arriva il martedì ma oggi, 19 gennaio, la fornitura di 3.300 dosi non è stata consegnata. Domani ne è prevista una da 1.100 dosi, un terzo di quanto atteso. “Siamo in difficoltà – ha commentato Luca Baldino, direttore generale dell’Ausl -. Con questi numeri siamo costretti a sospendere almeno per questa settimana la somministrazione delle prime dosi che proseguiamo solo per gli ospiti delle Cra. Continuiamo invece con i richiami. Si tratta di una sospensione temporanea, speriamo di poter riprendere già dalla settimana prossima”.

PRIMA FASE – Ad oggi i vaccini somministrati nel Piacentino sono stati 8.072. La prima fase prevedeva la vaccinazione di 12mila persone tra operatori sanitari, ospiti delle Cra e volontari del soccorso. Al momento siamo arrivati a due terzi del totale.

CRA – Per quel che riguarda gli ospiti delle Cra, complessivamente devono essere vaccinate 2.101 persone. La dose è stata somministrata a 1.153 ospiti, 340 non possono sottoporsi momentaneamente al vaccino in quanto sono in corso focolai attivi e 40 non hanno fornito il consenso alla somministrazione.

PUNTI VACCINALI – Da ieri a Piacenza è operativo il punto vaccini all’ex Arsenale di viale Malta. Per la vaccinazione di massa verrà attivato un padiglione nel PalaCastello di Castel San Giovanni, uno a Fiorenzuola (in via di definizione il luogo), e altri due a Bettola e Bobbio. L’obiettivo è quello di arrivare a tremila somministrazioni al giorno.

Oggi l’Ausl ha presentato il report settimanale.

COVID REPORT SETTIMANALE DALL’11 AL 17 GENNAIO 2021

© Copyright 2021 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE