La guerra, i rastrellamenti, le preghiere: nei fumetti la storia di nonna Marisa

22 Gennaio 2021

Gli anni della guerra a Ponte dell’Olio e i momenti di preghiera davanti alla Madonna della Quercia di Bettola raccontati a fumetti. Il lavoro è stato realizzato dalla 33enne romana Sara Briotti che ha raccolto le testimonianze della nonna Marisa, oggi 90enne, sfollata a 11 anni con la sua famiglia dalla Calabria a Ponte dell’Olio. Ritornata nel suo paese, Villa San Giovanni, dopo la Liberazione nonna Marisa si era poi trasferita a Roma dove si è costruita la sua famiglia.
“Ho raccolto la testimonianza di mia nonna – dice Sara Briotti – che ha vissuto quegli anni e desideravo che anche gli altri vivessero una storia vera, autentica e l’ho raccontata con il linguaggio espressivo che amo e che è il fumetto. E’ stata per me l’occasione di scoprire con passione e ammirazione profonda anche la storia di due paesi che non conoscevo. Durante la guerra, nel 1942, la famiglia di mia nonna, formata da 8 persone, fu sfollata al Nord e arrivò a Ponte dell’Olio. Il loro alloggio fu dapprima una sorta di garage in campagna e poi, quando il Comune riuscì a trovare un’abitazione, si trasferirono in un villino di due piani”. Nelle tavole l’autrice ha disegnato quell’abitazione traendo spunto dall’architettura del paese a quell’epoca.

LA STORIA DI NONNA MARISA NELL’ARTICOLO DI NADIA PLUCANI SU LIBERTA’

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà