“Lunga marcia in Alta Val Nure”: rinviata al 2022 la 50esima edizione

23 Gennaio 2021

Il Gaep (Gruppo alpinisti ed escursionisti piacentini) rimanda la 50esima edizione della Lunga Marcia in Alta Valnure “Dante Cremonesi” al 2022.

A causa l’incertezza dovuta alla pandemia, non è possibile mettere in moto l’organizzazione che solitamente veniva avviata nel mese di gennaio. Il consiglio direttivo del Gaep è fiducioso comunque di poter promuovere un evento in Alta Val Nure nella tarda primavera di quest’anno, per potersi ritrovare a godere della bellezza della natura del nostro territorio. “L’attività è ferma – riferisce il presidente del Gaep, Roberto Rebessi – ma il consiglio direttivo è sempre operativo”.

I consiglieri, Dpcm permettendo, hanno periodicamente raggiunto il rifugio “Vincenzo Stoto” di Selva di Ferriere, di proprietà del Gaep, per la manutenzione ordinaria, ma l’obiettivo è quello di proseguire anche con il miglioramento della struttura. Nell’estate 2020, approfittando della chiusura del rifugio, è stato rifatto il tetto per ottimizzare l’efficientamento energetico. Prossimo passo, prioritario, quello di migliorare l’accessibilità per chi ha difficoltà motorie, eliminando quindi pian piano le barriere architettoniche. Prosegue intanto il tesseramento per l’anno 2021 che permetterà di sostenere l’attività del Gaep e i costi fissi previsti per il rifugio.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà