Canile, 70 adozioni nel 2020. Baio: “Quest’anno passeggiate domenicali”

28 Gennaio 2021


Gli animali domestici si sa, possono aiutare i proprietari a superare momenti difficili come ad esempio, quelli della pandemia che ha stravolto il 2020. Cani e gatti hanno alleviato la solitudine di molte persone rimaste isolate o semplicemente impossibilitate a frequentare parenti e amici a causa delle restrizioni.
Lo scorso anno sono stati 70 i cani adottati dal canile comunale di Piacenza e 48 i gatti. Numeri in leggera flessione rispetto al 2019 quando le adozioni furono dieci in più per i cani e 19 in più per i gatti. Ma sul dato influisce la chiusura totale al pubblico delle strutture durante il primo lockdown.

“Devo complimentarmi con i professionisti che gestiscono le strutture perché hanno svolto un ottimo lavoro nonostante le difficoltà – ha commentato il vice sindaco Elena Baio che ha la delega alla tutela degli animali -. Anche nel periodo in cui, a causa delle restrizioni, l’accesso era vietato ai volontari che svolgono una preziosa attività, i nostri operatori sono stati in grado di portare quotidianamente nell’area sgambamento tutti i cani facendoli giocare insieme”.

Attualmente al canile sono presenti 83 amici a 4 zampe mentre 80 sono le presenze al gattile.
“Quest’anno mi piacerebbe partire con il progetto rimasto fermo a causa dell’emergenza sanitaria, ovvero le passeggiate domenicali: ad ogni cittadino viene assegnato sempre lo stesso cane per una camminata e questo può favorire le adozioni” ha concluso il vicesindaco.

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà