Da lunedì l’Emilia Romagna è in zona gialla. Bar e ristoranti aperti fino alle 18.00

29 Gennaio 2021

Da lunedì, e non da domenica come era emerso in un primo momento, l’Emilia Romagna, e di conseguenza anche Piacenza, entrano in zona gialla. Stesso discorso anche per quanto riguarda altre regioni italiane: in arancione Puglia, Sardegna, Sicilia, Umbria e la Provincia Autonoma di Bolzano.

Lo prevede l’ordinanza che, secondo quanto riportato dall’Ansa, firmerà il Ministro della Salute Roberto Speranza. Con il passaggio da arancione a giallo si allentano alcune restrizioni: i bar e i ristoranti, infatti, potranno aprire fino alle 18.00.

COSA E’ PERMESSO IN ZONA GIALLA – Ci si può spostare liberamente durante il giorno, sia all’interno del Comune sia all’interno della Regione. L’autocertificazione serve solo dopo le 22.00 e fino alle 5.00 del mattino, quando ci si può spostare solo per motivi di lavoro, salute, urgenze. I bar e i ristoranti sono aperti non oltre le 18.00. Riaprono musei e mostre, dal lunedì al venerdì e solo con ingressi contingentati. I negozi sono aperti ma i centri commerciali lo sono solo durante i giorni feriali. Ci si può anche muovere per andare a trovare amici e parenti, in ambito regionale, spostandosi verso una sola abitazione privata abitata e una sola volta al giorno, “nei limiti di due persone ulteriori rispetto a quelle ivi già conviventi, oltre ai minori di anni 14 sui quali tali persone esercitino la potestà genitoriale e alle persone disabili o non autosufficienti conviventi”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà