Senato dice no ai ristori speciali come borgo turistico

29 Gennaio 2021

Grazzano Visconti non rientrerà per ora nelle “Zone turistiche particolari” e gli operatori commerciali non avranno quindi la possibilità di ottenere maggiori ristori per le grandi perdite subite a causa delle restrizioni e delle chiusure previste dal Governo per arginare la pandemia. E’ stata infatti bocciata la proposta della deputata piacentina Elena Murelli, promossa in Senato da Pietro Pisani, di approvare un emendamento nel “Decreto Ristori Quater” che potesse consentire a Grazzano di essere annoverata tra i borghi turistici in grande difficoltà. Amareggiati i due onorevoli piacentini, così come Confesercenti e il suo vicedirettore Fabrizio Samuelli, che si erano spesi a livello nazionale.

Ora si spera nella regione, come afferma l’assessore al turismo del Comune di Vigolzone, Giulio Borlenghi, perché Grazzano Visconti è un luogo in cui sono presenti circa 40 operatori commerciali e crea indotto per la gran parte del territorio piacentino.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà