Controlli a sorpresa anti-assenteismo, proteste dei dipendenti comunali

01 Febbraio 2021

Diversi dipendenti del Comune di Piacenza hanno protestato per le modalità con cui sono stati effettuati controlli anti-assenteismo da parte di alcuni loro colleghi del settore Personale. Questi ultimi sarebbero entrati a sorpresa negli uffici chiedendo di esibire carta d’identità, registro delle presenze e contrassegni delle timbrature. Le ispezioni sono state disposte dall’amministrazione comunale nell’ambito del piano triennale anticorruzione 2021-23, un documento che deve essere adottato in osservanza della normativa sugli enti locali introdotta dall’Autorità nazionale anticorruzione. “Non contestiamo i controlli – protestano i sindacati – ma le modalità poliziesche e fastidiose con cui sono condotti. Così si mina il principio di fiducia tra datore di lavoro e dipendenti”.

IL SERVIZIO COMPLETO DI MARCELLO POLLASTRI SU LIBERTA’ IN EDICOLA

© Copyright 2021 Editoriale Libertà