#eorastudio, il progetto per aiutare i giovani a studiare e creare relazioni

11 Febbraio 2021

Si chiama #eorastudio ed è il progetto, coordinato dal Servizio di pastorale giovanile vocazionale della Diocesi di Piacenza Bobbio e dall’Ufficio per la pastorale scolastica, pensato per andare incontro alle necessità degli studenti e delle famiglie offrendo loro spazi e occasioni per seguire le lezioni in Dad, di recuperare socialità, e di recuperare eventuali lacune didattiche accumulate durante questo tempo di pandemia.

Il progetto, interconfessionale e aperto a tutti i ragazzi della diocesi indipendentemente dal loro eventuale credo religioso, è realizzato in collaborazione con il Comune e l’Amministrazione Provinciale di Piacenza, la Prefettura e la Fondazione di Piacenza e Vigevano, si pone l’obiettivo di rispondere all’invito rivolto a tutte le parrocchie ad aprire i loro spazi agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado del territorio.

“Ci sarà anche il coinvolgimento dei ragazzi – ha spiegato il vescovo mons. Adriano Cevolotto – perché non è un progetto per loro ma con loro”.

Due le possibilità offerte: andare al mattino nei locali messi a disposizione delle parrocchie che aderiscono al progetto, per seguire le lezioni a distanza; al pomeriggio invece viene data la possibilità di studiare insieme ad altri giovani, creare occasioni di socializzazione, ed essere seguiti e aiutati per colmare eventuali lacune scolastiche.

Per partecipare è sufficiente rivolgersi al parroco o all’ufficio diocesano tramite la segreteria, inviando una email a [email protected]

© Copyright 2021 Editoriale Libertà