Sabato da bollino rosso a Fiorenzuola tra alcol, sballo e “giochi” ad alto rischio

14 Febbraio 2021

Assembramenti nelle due piazze principali di Fiorenzuola (piazza Caduti e Piazza Molinari) e in via Risorgimento sempre a Fiorenzuola, con ragazzini ubriachi che hanno anche intralciato la circolazione delle auto in via Risorgimento, via Cavour e piazzale Casalino. E’ accaduto sabato nel tardo pomeriggio e c’è voluto l’intervento congiunto di Carabinieri e Polizia Locale per disperdere le bande di minori.
I gestori hanno collaborato con le forze dell’ordine, ma per uno di loro – che ha il locale in via Risorgimento – è scattata la sanzione anti-Covid e la chiusura probabilmente per cinque giorni, che dovrà essere ratificata dal Questore. Lo stesso gestore sanzionato ha scritto sui social: “A causa della mancanza di rispetto e della maleducazione di molte persone che hanno creato assembramento fuori dal pub, il locale rimarrà chiuso”.
Purtroppo in serata nel piazzale della stazione ferroviaria altri due episodi seri: un 18enne che si è sentito male ed è stato trasportato a Parma, in stato di coma etilico; e i giochi pericolosi di una quindicina di 15enni – 16 anni, che stavano “giocando” sui binari. La capostazione ha fatto intervenire le forze dell’ordine: sul posto 118 (automediche di Fiorenzuola e Fidenza, Croce Rossa di Cadeo), Carabinieri, Polizia Locale di Fiorenzuola.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà