Parco del Trebbia: “Rilancio con il Recovery fund”. Due commissioni

16 Febbraio 2021

“Sfruttare le risorse del previsto Recovery Fund per sostenere il Parco del Trebbia, con macro-progetti di marketing territorale”. I due membri piacentini del comitato esecutivo dei Parchi del Ducato – Giampaolo Maloberti e Paola Galvani – giocano d’anticipo e, prima ancora che l’Italia possa ottenere oltre 200 miliardi dall’Unione Europea, puntano a creare una struttura che possa rilanciare finalmente il Parco del Trebbia, mai veramente decollato. Nei giorni scorsi, il comitato esecutivo dei Parchi ha approvato all’unanimità un emendamento al bilancio proposto dai due consiglieri che invita l’ente a dare una svolta.

Per lo scopo saranno create due commissioni: una per la ricerca di fondi e finanziamenti e una, più politica, sui temi da sviluppare che vedrà anche la partecipazione della Provincia di Piacenza, il Comune di Piacenza, l’Università Cattolica, Mab Unesco, il Gal del Ducato e il Politecnico di Milano.

Intanto sono partiti i sopralluoghi per creare una nuova ciclabile che colleghi il Lungotrebbia di Rivergaro con il “voltone” del ponte secentesco sul Trebbia a Cisiano, luogo molto amato dai bagnanti estivi. E sono iniziati in questi giorni i lavori di “disboscamento selettivo” delle rive del Lungotrebbia, in modo da restituire la vista del fiume a chi passeggia.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà