Installati sei faretti al led “per far luce sul degrado di piazza Cittadella”

16 Febbraio 2021

Ha una duplice funzione: “porre l’accento sul degrado in cui versa la zona e al tempo stesso illuminare l’area dei giardinetti dietro l’ex biglietteria dei bus di piazza Cittadella, consentendo così ai piacentini di orientarsi e di non inciampare nelle buche lasciate dai cubetti di porfido mancanti”.

Stiamo parlando dell’installazione-performance ideata dal “Laboratorio popolare della cultura e dell’arte” e attiva da giovedì scorso: sei faretti al led, tre sugli alberi e tre sui muri dell’ex autostazione, sono stati posizionati da un gruppo di cittadini nei giardinetti della piazza, “lasciati – dicono – da troppo tempo al buio dal Comune”.

“Oltre a illuminare quest’area – ha spiegato uno degli ideatori, l’artista Alberto Esse – i faretti intendono far luce sulle reali intenzioni degli amministratori riguardo la piazza. Un’iniziativa di cittadinanza attiva, l’ultima di una lunga serie, per dire ancora una volta no al degrado, no al parcheggio interrato, no all’abbattimento dell’autostazione e del giardinetto in favore di una definitiva riqualificazione. La nostra è un’azione dimostrativa per far vedere che le cose, se si vuole, si possono fare. Da tempo, infatti, chiediamo all’amministrazione che vengano sistemati il giardino e le panchine, donando al tempo stesso nuova vita all’ex autostazione, un edificio risalente agli anni ‘50 che potrebbe benissimo prestarsi a sede di iniziative artistiche e culturali”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà