Alma, salumi dop piacentini in cattedra con chef Daniele Repetti

17 Febbraio 2021

 

I prodotti della salumeria piacentina a marchio dop sono stati protagonisti di un’attività formativa dedicata agli studenti di Alma, autorevole centro di formazione della Cucina Italiana a livello internazionale, che aspirano a diventare chef e professionisti esperti della ristorazione.

Alma ha accolto nuovamente coppa, pancetta e salami, le tre dop piacentine, in un percorso formativo di alto livello volto alla valorizzazione e al riconoscimento dei valori delle produzioni certificate dagli alti standard qualitativi europei.

L’iniziativa si inserisce tra le attività formative previste dal progetto europeo “Europe, open air taste museum”, promosso dal Consorzio di Tutela Salumi DOP Piacentini e cofinanziato dall’Unione Europea, che prevede una collaborazione importante con Alma, in un’ottica di coinvolgere un target strategico (gli studenti) per la costruzione di una nuova legittimazione delle produzioni tutelate, in grado di diventare ingredienti versatili e creativi della cucina moderna e non solo tradizionale.

Il progetto, infatti, prevede una serie di incontri rivolti agli studenti della rinomata scuola, tutti dedicati a far scoprire l’antica tradizione di questi prodotti di qualità certificata.
Il professor Davide Mondin, docente di storia e cultura dell’alimentazione di Alma, ha introdotto l’attività formativa, lasciando poi la parola ad un ospite d’eccezione, esponente di rilievo nel panorama della cucina italiana stellata, lo chef Daniele Repetti del ristorante una stella Michelin “Nido del Picchio” di Carpaneto Piacentino.

Dopo un’attenta degustazione in purezza dei tre salumi accompagnati dalla tradizionale torta di patate e cacio del Po, coordinata da Lorella Ferrari, responsabile della segreteria del Consorzio, lo chef ha tradotto operativamente il contenuto formativo della lezione, realizzando ricette di alto livello in cui i salumi piacentini  sono stati l’ingrediente principale e distintivo.
Cuore di carciofi fritti su letto di crema di patate e castagne lesse con pancetta piacentina dop “croccantata” polvere di porcini e panzerotti con coppa piacentina dop su letto di crema di Parmigiano Reggiano, noci ed emulsione di olio e prezzemolo i due piatti realizzati per l’occasione: un mix di tradizione, scelta delle migliori materie prime ed esperienza nell’elaborazione e nei metodi di preparazione più adatti a valorizzare i prodotti sono stati i messaggi chiave che lo chef Repetti ha voluto condividere con gli studenti.

La lectio magistralis ha coinvolto 80 studenti. L’esperienza formativa si è svolta nel pieno rispetto delle disposizioni sulla sicurezza legate all’emergenza sanitaria in corso, consentendo agli studenti di partecipare ad un momento importante di educazione al gusto e alla consapevolezza dei valori che si legano alle produzioni tutelate.

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà