Minacce e 251 telefonate in due mesi: ex marito a processo per stalking

18 Febbraio 2021

Appostamenti, messaggi, minacce, oltre a 251 telefonate in due mesi. Questo è quanto avrebbe subìto una donna piacentina di 37 anni dall’ex marito, che non si è più dato pace da quando la coppia si è separata. L’amara vicenda è finita in tribunale dove ha deposto la donna vittima di stalking, affermando che gran parte di quanto accaduto, in un periodo compreso tra il 2016 e il 2017, sarebbe da imputarsi al fatto che il suo ex marito tornava a casa ogni sera ubriaco. “Talvolta spariva anche per due o tre giorni” ha ricordato la donna durante l’udienza. La vittima delle sgradite attenzioni del marito ha ricordato che riceveva moltissime telefonate ogni giorno, che spesso si trovava l’ex marito sotto l’ufficio dove lavorava oppure sotto casa. Rievocato anche un episodio avvenuto in via Taverna, che aveva rischiato di degenerare e che si era concluso con l’arrivo della polizia.

I DETTAGLI NELL’ARTICOLO DI ERMANNO MARIANI SU LIBERTA’

© Copyright 2021 Editoriale Libertà