Covid, nuova frontiera dei criminali: raffica di truffe o di tentati raggiri sfruttando la paura

19 Febbraio 2021

Due truffe e altri tre o quattro tentativi di truffa sono avvenuti nei giorni scorsi a Piacenza. Gli imbroglioni, per mettere a segno i loro raggiri, hanno sfruttato la paura del Covid. I fatti sono avvenuti negli ultimi giorni in città.

In un caso una donna di 86 anni ha ricevuto una telefonata da uno sconosciuto che la avvisava del fatto che il figlio fosse ricoverato all’ospedale: “E’ in gravi condizioni, ha contratto il Covid, occorre denaro per guarirlo deve consegnarlo ad una persona che manderò da lei fra poco” ha ordinato il truffatore e l’anziana è purtroppo caduta nel tranello ed ha consegnato diverse migliaia di euro ad uno sconosciuto.

Un’analoga truffa ha avuto per vittima una signora di 87 anni, in questo secondo caso uno sconosciuto al corrente del fatto che l’anziana non aveva marito o figli si è buttato sul nipote dicendo che costui era rimasto ferito in un incidente ed aveva bisogno di cure. Anche in questo caso la donna è caduta nel tranello ed ha consegnato mille euro.

I carabinieri oggi hanno rivolto un appello ai cittadini, invitandoli a prestare attenzione e a non consegnare mai denaro a sconosciuti.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà