Studenti da tutto il mondo inventano a Brugnello “l’Isola che non c’è”

23 Febbraio 2021

Viene da citare “l’Isola che non c’è” a scorrere i progetti dei 71 studenti di tutto il mondo del primo anno di magistrale iscritti al corso del Politecnico guidato dall’archistar inventore del bosco verticale Stefano Boeri. Ognuno dalla sua scrivania, in diversi angoli di mondo, fin dalla Cina, hanno provato a ridare vocazione a Brugnello, comune di Corte Brugnatella: nelle idee, ci sono cinema all’aperto su grandi tele bianche, ma anche una scuola all’aria aperta – attuale nel Covid – e una cittadella dei bambini, collegata a Marsaglia e dintorni da una teleferica. C’è chi lo vorrebbe trasformare in un paese dove studiare flora e fauna, chi vorrebbe riabilitare le case sfitte trasformandole in botteghe di artisti e molto altro ancora.
TUTTI I DETTAGLI SU LIBERTÀ NELL’ARTICOLO DI ELISA MALACALZA

© Copyright 2021 Editoriale Libertà