Da lunedì al via le dosi per le forze dell’ordine. In montagna arrivano gli ambulatori di prossimità

02 Marzo 2021

Durante la conferenza di presentazione del report settimanale dell’Azienda sanitaria di Piacenza sono stati illustrati i dettagli della campagna vaccinale. Partenza con il botto per prenotazioni delle vaccinazioni delle persone tra 80 e 84 anni scattate ieri: 8.236 prenotazioni finora, la prima data prenotabile è il 6 aprile. Complessivamente gli over 80 vaccinati sono il 25%, 12mila sono prenotati, ne restano 7.200. LAusl invita gli anziani a prenotare il vaccino.

Partite anche le vaccinazioni del personale scolastico (per il personale di cucine e pulizie potrebbero partire tra alcune settimane). La campagna coinvolge anche i medici di medicina generale: una parte vaccina nei propri studi (5 medicine di gruppo e 30 medici), gli altri si sono resi disponibili a farlo nei punti vaccinali dell’Ausl.
Sono 2.865 le prenotazioni effettuate, la prima data prenotabile è il 10 marzo. Complessivamente il totale della categoria è di 5.400 persone, una parte sono residenti in Lombardia e quindi verranno vaccinati nella loro regione. In alcune settimane l’Ausl presume di vaccinare tutti.
Sabato partiranno gli ambulatori di prossimità per le persone con più di 80 anni: ambulatori itineranti nei singoli comuni per alcune giornate a settimana (nelle Case della salute se sono presenti) e sono un’altra modalità per vaccinare chi non può raggiungere le sedi vaccinali. Si troveranno prevalentemente in montagna e nei comuni più lontani dalle sedi. Si parte sabato 6 marzo a Vernasca.
Complessivamente al 2 marzo, sono state somministrate nel Piacentno 26 190 dosi. Quasi 10mila hanno concluso le due dosi di vaccinazione.
Il direttore generale dell’Ausl Luca Baldino ha annunciato che da lunedì iniziano le vaccinazioni delle forze dell’ordine alle forze dell’ordine all’ex Arsenale.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà