Giornata dell’udito, screening su 120 alunni piacentini: “Attenzione ai piccoli difetti”

03 Marzo 2021

“Attenzione ai piccoli difetti, all’otite catarrale e ai raffreddori di stagione. I dispositivi digitali non rischiano di peggiorare l’udito, il volume emesso non comporta un pericolo”. Lo spiega il dottor Antonio Caruso, medico del gruppo otologico nella Clinica Piacenza, che – in occasione della Giornata mondiale dell’udito – ha coordinato uno screening gratuito su 120 alunni delle scuole elementari “Due Giugno” e “Caduti sul lavoro”.

L’iniziativa ha visto intervenire la Fondazione Mario Sanna: gli esperti hanno eseguito una visita composta di otoscopia ed esame audiometrico, con l’obiettivo di aiutare le famiglie che non sono consapevoli dell’eventuale ipoacusia dei figli. Una piccola perdita dell’udito – dicono i medici – può infatti tradursi in una considerevole perdita nell’apprendimento a scuola, e non solo.

La Fondazione Mario Sanna, inoltre, ha contribuito con una donazione per l’acquisto di strumenti musicali destinati agli alunni del quarto circolo didattico di Piacenza, sostenendo così il progetto “Dalla classe all’orchestra” volto all’inclusività tra bambini attraverso la musica.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà