Mattinate in Dad ma si allarga la platea dell’inclusività

16 Marzo 2021

Parte da oggi in vari istituti scolastici la prassi dei mini gruppi in aula per garantire l’inclusività. Per più di 35mila studenti piacentini, infatti, è tornata la “dad”: lezioni a distanza, alunni a casa collegati con i docenti online. Ma, come già accaduto a novembre per le sole superiori e ora per tutti gli ordini, la presenza a scuola dei ragazzi certificati con disabilità e i cosiddetti Bes (ragazzi con bisogni speciali di apprendimento) potrà essere affiancata dalla presenza dei compagni. In numero ovviamente ridotto, altrimenti le misure precauzionali sarebbero inutili, ma conveniente a garantire un sufficiente livello di integrazione coi compagni disabili. “Noi continueremo ad avere a scuola dai 150 ai 200 studenti giornalieri, sul totale di 1.500”, spiega la preside dell’istituto Raineri-Marcora, Teresa Andena. Sono 1.214 i bambini e i ragazzi certificati con disabilità nella provincia di Piacenza.

IL SERVIZIO COMPLETO SU LIBERTA’ IN EDICOLA

© Copyright 2021 Editoriale Libertà