Gossolengo, bocconi avvelenati nell’area sgambamento cani

31 Marzo 2021

“Bocconi all’interno dell’area sgambamento cani, è quasi certo che si tratti di un lumachicida, letale per i cani”. In attesa dell’esito della analisi ufficiali, cresce la preoccupazione per una probabile esca velenosa che è stata ritrovata a Gossolengo all’interno dell’area di sgambamento di via dei Rivi, nella zona artigianale. Una specie di “polpetta” di prosciutto nella quale sono stati inseriti dei piccoli tronchetti di colore azzurro, simili al veleno in granuli utilizzato per combattere le lumache negli orti.

L’allarme era scattato nella prima mattina di martedì, quando un cittadino aveva contattato telefonicamente il vicesindaco Aldo Abbruzzese per segnalare la presenza di due bocconi anomali. La “polpetta” è stata immediatamente raccolta e poi consegnata all’istituto di analisi dell’Istituto zooprofilattico di Piacenza per le analisi dei composti: c’è la concreta possibilità che possa trattarsi di veleno. Subito dopo, l’area di sgambamento è stata chiusa per evitare nuovi accessi nel dubbio che potessero esserci altri bocconi abbandonati. La stessa cosa è stata fatta per motivi precauzionali anche nell’area sgambamento di Settima ma in entrambi i casi, dopo altre più minuziose verifiche, non è emerso nulla di anomalo. Se sarà accertata la presenza di veleno, scatterà automaticamente una denuncia contro ignoti alla Procura.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà