“Uso indiscriminato delle campane”. Lamentela di residenti a Fiorenzuola

08 Aprile 2021

Le campane danno fastidio anche a Fiorenzuola, dove sono state due le denunce presentate ai carabinieri contro la collegiata di San Fiorenzo, cui poi si è accodata l’integrazione di un altro cittadino, sempre residente in piazza Molinari.

“Sono due anni che chiediamo almeno di trovare un compromesso sui decibel o gli orari – segnala chi ha presentato l’esposto -. La mia richiesta è condivisa da almeno altri 7 residenti della zona, non sono il solo a pensare che così non si riesca più a convivere. Lo ribadisco, non è la campana in sé a dare fastidio, ma il suo uso indiscriminato. Dopo questa esperienza e constatando come tutte le nostre richieste non siano state ascoltate dalle istituzioni, penso che mi candiderò anch’io a sindaco di Fiorenzuola”.

Interpellata Arpae, il tecnico di acustica ambientale Claudio Zanelli spiega come nell’ultimo anno siano crollate le segnalazioni per rumori notturni, feste e musica, come ovvio se si considera lo stop di quasi tutte le attività per vincoli di emergenza sanitaria, ma siano invece cresciute quelle sui veicoli e le strade.

“Il duro lockdown della primavera 2020 aveva abituato molti al silenzio, riprendere la vita non è stato facile – spiega Zanelli -. Dobbiamo quindi ora analizzare la strada della Valtidone, abbiamo già fatto Gossolengo, la tangenziale che porta al ponte Paladini, la strada di Valnure. Prima ricevevamo una segnalazione ogni tre anni di questo tipo, ora siamo a cinque dopo l’isolamento del marzo-aprile dello scorso anno”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà