Una lastra di marmo sull’ex asilo per ricordare chi fece costruire l’edificio

10 Aprile 2021

Un pezzo di storia di Castel San Giovanni ha ritrovato la sua giusta collocazione. Sulla facciata dell’ex Asilo Albesani di viale Amendola è stata scoperta una pesante lastra di marmo che riporta i nomi di tutti i benefattori che fecero costruire quell’edificio. Tra i presenti all’inaugurazione anche Bruno Segre, 91enne nipote di Gabriel Segre, che insieme alla sorella Annetta figura nell’elenco dei benefattori. “Non conobbi mio nonno perché morì prima che io nascessi – ha detto Bruno Segre ospite a Castello – ma grazie alla municipalità di Castel San Giovanni e al ritrovamento di questa lastra di marmo ne ho riscoperto la figura”. I Segre furono una delle due famiglie di ebrei (l’altra erano i Pesaro) che vissero a Castello negli anni terribili delle leggi razziali. “Non conobbi i Pesaro – ha ricordato Bruno Segre – ma ricordo di Franco (scomparso la scorsa estate) e di quando giocava a palla davanti casa di mia nonna. Ricordo anche di quando la venivo a trovare e per raggiungere Castello da Milano dovevano attraversare un ponte di barche. Oggi Castello è una città profondamente cambiata”.

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà