“Dammi i soldi o dico tutto a tua moglie”: a processo per tentata estorsione

21 Aprile 2021

Un’amicizia nata a Piacenza durante un meeting politico e finita in un’aula di tribunale.
“Dammi cinquemila euro altrimenti vado da tua moglie e le racconto che mi sono prostituita con te”. Sarebbe stata questa la richiesta fatta da una donna tunisina di 32 anni residente a Piacenza a un 71enne che vive in un paese del Basso Lodigiano. Lui afferma che il loro rapporto non andò mai oltre l’amicizia e ha denunciato la donna ai carabinieri.
Una vicenda avvenuta nel 2014 e sulla quale ora si è aperto un processo per tentata estorsione. All’epoca dei fatti erano entrambi più giovani: lei 25enne, lui 64enne. Ora si sono ritrovati di nuovo uno di fronte all’altra, ma questa volta in un’aula di tribunale: la donna nel ruolo d’imputata, difesa dall’avvocato Mauro Pontini, l’uomo come persona offesa assistita dall’avvocato Marco Guidotti.
La giovane sarebbe stata in difficoltà economica e l’uomo le avrebbe consegnato duemila euro. I problemi sorsero quando arrivò la richiesta di cinquemila euro, con la minaccia di spifferare alla moglie dell’uomo i presunti rapporti sessuali avuti in cambio di denaro.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà