Paura del vaccino, Ausl: “Timori ingiustificati ma molti anziani rifiutano”

22 Aprile 2021

Lo ripete allo sfinimento, Anna Maria Andena. “Che sia AstraZeneca o Johnson & Johnson i benefici del vaccino superano ampiamente i rischi. Non ci possono essere dubbi”. Eppure il battage mediatico di questi ultimi mesi sui casi di trombosi, seppur sporadici in tutto il mondo, ha spaventato parecchi anziani piacentini.

La responsabile della campagna vaccinale dell’Ausl di Piacenza conferma la fondatezza dell’allarme lanciato ieri dai sindacati dei pensionati sulle resistenze a vaccinarsi di una larga fetta di popolazione over 70 che non si prenota soprattutto per paura dell’antidoto anglosvedese. Lo fa portando un esempio concreto: “Stiamo organizzando l’ambulatorio di prossimità a Podenzano per raggiungere e vaccinare chi non si può spostare. E una quota significativa ha risposto: “no, grazie”». Quanti? “Su 50 persone contattate, la maggior parte over 80, più della metà si rifiuta. Inutile nasconderlo, il problema c’è”. Intanto alcune centinaia di dosi Johnson & Johnson sono in arrivo. “Attendiamo le indicazioni di Ema e Aifa sull’utilizzo”.

IL SERVIZIO COMPLETO SU LIBERTA’ IN EDICOLA

© Copyright 2021 Editoriale Libertà