Post Covid, ridisegnare i servizi sociosanitari: l’impegno di sindaci e Ausl

01 Maggio 2021

I sindaci dei 21 comuni del distretto di Ponente, sindacati e Ausl si impegnano a ridisegnare insieme la mappa dei servizio socio sanitari post covid. Questo è l’impegno che gli amministratori e il direttore generale dell’Ausl Luca Baldino hanno preso nei confronti delle organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil che ora stileranno una bozza di accordo quadro entro cui scrivere nero su bianco modi e tempi che scandiranno questa nuova modalità di confronto. I sindaci del distretto di Ponente sono stati i primi ad accogliere la sollecitazione dei tre sindacati e accettare la sfida di riscrivere la mappa dei servizi socio sanitari partendo da un confronto tagliato su misura per ogni singolo territorio. Dietro l’angolo ci sono le ingenti risorse del Recovery fund che a breve, si spera, dovrebbero arrivare. Tra i punti su cui i sindacati spingono maggiormente ci sono un ripensamento delle strutture protette per gli anziani, case delle salute, politiche abitative anche in vista dello sblocco degli sfratti e della possibilità di licenziare, superamento dei due hospice.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà