Quartiere Roma, ricostruita l’antica Porta dei Ladroni con un modello tridimensionale

12 Maggio 2021

Da un piccolo pezzo di muro a una ricostruzione tridimensionale ben dettagliata. Gli studenti del liceo Cassinari di Piacenza hanno ridato vita all’antica Porta dei Ladroni, conosciuta anche come Porta Galera, il nome che viene tuttora attribuito al quartiere cittadino nella zona della stazione. Gli allievi dell’istituto artistico hanno infatti compiuto un’attenta indagine dell’antica porta medievale, incrociando i dati storici con i (pochi) rilievi dei resti murari inglobati nel perimetro dell’edificio scolastico. Il risultato? Un disegno grafico dell’antica Porta dei Ladroni, a disposizione di tutta la città. La targa è stata affissa in via Scalabrini, all’ingresso della scuola.

“Questa porta della cinta muraria, risalente alla fine del dodicesimo secolo, era presidiata da una torre in cui erano detenuti i malfattori – ricorda l’architetto Manrico Bissi – e l’unico reperto ancora esistente rientra nella struttura dell’attuale liceo”. La modellazione tridimensionale del manufatto è stata il tema centrale di un progetto triennale condotto dalle classi quinte del liceo artistico insieme all’associazione Archistorica, sotto la guida dei docenti Leonardo Bonilini e Michele Parisi, con la supervisione di Bissi e del grafico Cristian Boiardi.

“La possibilità di riportare nel presente un edificio ormai da tempo scomparso – spiegano i promotori dell’iniziativa – costituisce una risorsa preziosa per la fruizione turistica e culturale della nostra città”.

IL SERVIZIO DI THOMAS TRENCHI

© Copyright 2021 Editoriale Libertà