“Strisce blu, impossibile pagare con bancomat”. Il gestore: “In arrivo nuove app”

20 Maggio 2021

“Le multe proseguono senza sosta, pur non essendo possibile pagare con i metodi digitali”. Alcuni piacentini segnalano i disagi riscontrati nell’utilizzo dell’applicazione Flowbird per posteggiare nelle strisce blu in città. “L’app – dicono – non accetta più il bancomat o le carte di credito, a causa del mancato adeguamento della società alle nuove normative bancarie”. Il gestore del servizio, Filippo Lodetti Alliata, presidente della concessionaria privata Piacenza Parcheggi, conferma il problema: “E’ vero, per qualche giorno Flowbird non ha funzionato a pieno regime con tutti i pagamenti elettronici, in seguito all’entrata in vigore di nuove normative europee per l’autenticazione a due fattori. Ma adesso l’app sta tornando alla normalità. Ad ogni modo – aggiunge – la nostra società intende proporre all’amministrazione comunale l’aggiunta di altre piattaforme per la sosta a pagamento, in modo da offrire più opzioni agli utenti in caso di eventuali disservizi”.

Da qualche cittadino arriva inoltre una segnalazione riguardo “il ritardo nell’attivazione dei pagamenti digitali con i parcometri”. Lodetti Alliata replica che “Piacenza Parcheggi sta completando l’allacciamento dei nuovi macchinari al sistema bancario, entro la fine della settimana le operazioni dei tecnici saranno concluse. Ad oggi una cinquantina di parcometri, circa la metà, sono già abilitati all’utilizzo di bancomat o carte di credito”.

IL SERVIZIO DI THOMAS TRENCHI

© Copyright 2021 Editoriale Libertà