Ristoranti, caccia ai camerieri. Weekend al lavoro: “I giovani non gradiscono”

24 Maggio 2021

La ripartenza di ristoranti e bar si scontra con la difficoltà di trovare personale. Camerieri, addetti alla sala e cuochi sono diventati “marce rara” e anche a Piacenza, come cercatori d’oro, i ristoratori passano al setaccio i giovani per trovare nuovi dipendenti con cui affrontare la ripresa dell’attività, che collima con la stagione estiva. Finiti i tempi in cui al termine delle scuole molti giovani si presentavano per cercare un posto per l’estate. Oggi i giovani vogliono il week end libero e, con il lavoro in un bar o in un ristorante, questo non è possibile. E – come dice il presidente della Fipe, Cristian Lertora, c’è anche chi ha il coraggio di chiedere di lavorare in nero per non perdere il sussidio di disoccupazione o il reddito di cittadinanza.

IL SERVIZIO COMPLETO SU LIBERTA’ IN EDICOLA

© Copyright 2021 Editoriale Libertà