“Maltrattamenti su un’anziana”: due anni a un’operatrice socio sanitaria

27 Maggio 2021

Condannata a due anni, con pena sospesa, l’operatrice socio sanitaria della residenza per anziani ex Andreoli di Borgonovo, accusata di maltrattamenti nei confronti di alcuni ospiti della struttura per anziani.
La donna, secondo gli inquirenti, aveva colpito al volto con una brocca una donna ottantenne, descritta come affetta da una grave forma di demenza senile che la rendeva aggressiva. L’imputata, sosteneva l’accusa, avrebbe avuto in precedenza atteggiamenti violenti verso un’altra anziana.
“Faremo appello – annuncia il difensore Claudio Diani – tutti i testimoni ascoltati hanno dichiarato che la anziana non aveva alcun segno sul viso. In particolare, lo ha confermato anche il medico della struttura che visitò la paziente”.

La sentenza è stata pronunciata ieri dal tribunale di Piacenza. L’episodio principale che ha dato origine al processo – quello del colpo al volto con la brocca – sarebbe avvenuto il 20 novembre del 2016.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà