Tari non pagata a Vigolzone dal 2013 a oggi, mancati introiti per 463mila euro

27 Maggio 2021

Tassa rifiuti non pagata per circa 463mila euro a Vigolzone. Il Comune è al lavoro per recuperare le somme non pagate sia dalle attività produttive sia dalle famiglie.

E’ una cifra corposa quella che il Comune di Vigolzone ha accertato di non avere incassato sin dal 2013. Ad accorgersene è stata l’assessore al bilancio Ernestina Rigamondi che ha convocato un incontro con Iren, gestore del servizio rifiuti, cui parteciperà anche il sindaco di Vigolzone, Gianluca Argellati.

“Ci sono attività totalmente estranee alla dichiarazione Tari, che non hanno mai pagato – riferisce l’assessore -. Negli ultimi anni inoltre non è stato fatto alcun controllo sulle famiglie che abbiano dichiarato o meno la Tari. Una piccola percentuale di non incassato può essere messa in conto, ma questa somma per il Comune di Vigolzone è imponente”. Lo scopo dell’incontro, precisa Rigamondi, “è quello di riuscire a far pagare tutti il giusto e di ridurre le tariffe che sono le più alte dell’Unione Valnure Valchero di cui Vigolzone fa parte”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà