Svuotamento della diga, Trebbia torbido: spiagge vuote e turismo a rischio

30 Maggio 2021

Bobbio fa il pieno di turisti, ma il grande assente in questo fine settimana è stato il Trebbia, impresentabile, ridotto a un brodo a cinque giorni dallo svuotamento della diga di Boschi, in Val d’Aveto. L’emergenza colore non passa, i bagni diventano bagni di fango e nessuno se la sente di entrare lì.

La società Rock and Rivers ha investito nella scuola di Marsaglia, si possono affittare canoe, praticare sport acquatici, ma oltre al Covid è arrivato il fiume marroncino a rovinare la situazione, già molto delicata. 

Al camping di Barberino sono appena arrivati gli ultimi turisti tedeschi. Ci sarà da spiegare anche a loro che il fiume sarebbe tutta un’altra cosa. 

I DETTAGLI NELL’ARTICOLO DI ELISA MALACALZA SUL QUOTIDIANO LIBERTA’ IN EDICOLA OGGI 

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà