“Il menù preferito dal cardinale Alberoni? Chisolini, tortelli e cous cous”

02 Giugno 2021

Chisolini, tortelli e… cous cous. Ecco riassunto il menù preferito dal cardinale piacentino Giulio Alberoni (1664-1752). A svelarlo sono gli alunni della scuola elementare di San Lazzaro, attraverso un libro – da loro ideato e realizzato – che s’intitola “A pranzo con il Cardinale nello spazio e nel tempo”.

Nei mesi scorsi, infatti, le classi hanno approfondito diversi documenti storici, in un viaggio fra presente e passato, paesi del mondo, gusti e sapori. I bambini e le bambine delle terze hanno scoperto le ricette che uniscono i popoli, gli ingredienti che hanno viaggiato attraverso i mari e le montagne per diffondersi ovunque, la provenienza di alcuni prodotti che sono sempre sulle nostre tavole. Agli alunni e alle alunne delle classi quarte, invece, è toccato il compito di scoprire tutto su pane e cereali. Poi ragazzi e le ragazze delle quinte, focalizzandosi proprio sulla figura del cardinale Alberoni, si sono tuffati nella storia per conoscere come si viveva e cosa si mangiava a Piacenza, e non solo.

Alla presentazione dell’opera, martedì mattina (1° giugno), hanno preso parte il presidente dell’Opera Pia Alberoni Giorgio Braghieri, il direttore dell’archivio di Stato Anna Riva, la preside Giovanna Solari e Maria Pia Gliozzo dell’associazione Genitori di San Lazzaro. “Il cardinale Alberoni, nel suo ruolo di ambasciatore – spiega Riva – proponeva diversi menù di pace, in particolare con chisolini piacentini, tortelli e cous cous”.

IL SERVIZIO DI THOMAS TRENCHI:

© Copyright 2021 Editoriale Libertà