04 Giugno 2021

Casa di riposo San Giuseppe, i bambini visitano gli anziani: “Non vi lasciamo soli”

Una carezza ai “nonni” fatta di pensieri, lettere e parole scandite dalle voci leggere dei più piccoli. Un’ondata d’affetto che abbatte le barriere del Covid, dopo un anno di socialità azzerata (o quasi). Stamattina – 4 giugno – le classi prima e quarta della scuola Pezzani hanno visitato gli anziani della casa di riposo San Giuseppe in via Morigi. “Abbiamo capito che voi, quando avevate la nostra età – dice un’alunna -, vi divertivate con poco ed eravate molto felici”. E un bambino promette: “Vi manderemo le cartoline dalle vacanze e, finalmente, torneremo a trovarvi a settembre”. Un momento di festa ben rappresentato dagli occhi raggianti di Anselmina Donetti e Rosa Montanari, 104 e 103 anni.

Presente l’assessore alle politiche scolastiche Jonathan Papamarenghi: “Gli ospiti delle struttura sono veri e propri libri di storia e cultura, che possono insegnare tanto alle nuove generazioni”. Lidia Pastorini, referente provinciale di Unicef, riassume così lo spirito dell’iniziativa: “I cuori non hanno età, e le lettere tra i bambini e gli anziani lo dimostrano”. E il maestro in pensione Roberto Lovattini, promotore del “Tg delle buone notizie”, rinnova l’invito a “ricordarsi gli uni degli altri”.