Covid nel Piacentino, da gennaio a marzo morti in calo del 76% rispetto al 2020

10 Giugno 2021

Nei primi tre mesi del 2021 nel Piacentino i decessi son calati del 76,8% rispetto allo stesso periodo del 2020. Lo rivela il rapporto congiunto Istat-Iss dedicato alla mortalità durante la pandemia. La nostra provincia era risultata quarta in Italia per il numero di decessi della prima ondata dietro a Bergamo, Cremona e Lodi.

In base a quanto emerso dal rapporto Istat, il Nord è stato più interessato dalla diffusione del virus, considerando tutto il 2020, il 60% dei casi e il 71% dei decessi si è concentrato in questa area geografica. La regione più colpita è stata la Lombardia ma quella con il tasso di mortalità più elevato è stata la Valle d’Aosta. In generale il Centro e il Mezzogiorno hanno registrato nel 2020 tassi di poco superiori agli anni precedenti.

La rappresentazione delle mappe di diffusione a livello provinciale mostra come in questi primi 3 mesi dell’anno 2021 le province con il maggior tasso di incidenza dei nuovi casi di Covid-19 siano quelle del versante Nord-orientale: Bologna, Gorizia, Forlì-Cesena, Udine, Rimini, Bolzano.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà