Giornata dei donatori di sangue, Avis: “A Piacenza più iscritti dopo il Covid”

14 Giugno 2021

“Mentre a livello nazionale si registra un calo dei donatori di sangue, qui a Piacenza i numeri sono in aumento. C’è un ricambio generazionale, la pandemia ha fatto riscoprire la solidarietà”. Sotto il sole di inizio estate, in un parco della Galleana trasformato nella cittadella del volontariato, il raggio di luce più luminoso arriva dalle parole di Giovanni Villa, presidente cittadino dell’Avis: “Sempre più persone si avvicinano alla nostra associazione, mettendosi a disposizione per salvare le vite e aiutare chi ha necessità di sangue per i trapianti o le operazioni chirurgiche, o le persone che devono effettuare le trasfusioni a causa di particolari patologie. Il Covid non ha ridotto i donatori, anzi“.

Villa ha fatto il punto della situazione in occasione della Giornata mondiale dei donatori di sangue celebrata stamattina (14 giugno) nel polmone verde di via Manfredi, insieme ai bambini della scuola materna Dante.

A Piacenza, nei primi cinque mesi del 2021, sono state 6.849 le procedure di donazione di sangue intero e aferesi (iter di separazione dei componenti cellulari e solubili del sangue usando una macchina): una crescita del 9,6 per cento rispetto allo stesso periodo del 2020. La nostra regione è in grado di mantenere l’autosufficienza: nessun intervento né alcun tipo di attività sanitaria in cui è necessaria una trasfusione è stato rimandato. Non solo: nonostante il periodo emergenziale l’Emilia-Romagna è riuscita a cedere ad altri territori d’Italia deficitari ben 10.195 unità di sangue.

“I VALORI DI AVIS ALLE OLIMPIADI” – Al centro della giornata piacentina, inoltre, la visita nella sede provinciale di Avis dell’atleta 21enne Andrea Dallavalle, testimonial dell’associazione e fresco di qualifica per le prossime Olimpiadi. “Sono orgoglioso di rappresentare Avis in questa giornata così importante – ha commentato il campione – porterò alle Olimpiadi la forza e la determinazione dei donatori, di chi si mette in gioco per aiutare il prossimo”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà