La gatta Virginia ha bisogno di cure: due associazioni lanciano una raccolta fondi

24 Giugno 2021

Quando l’hanno recuperata aveva ormai il naso e le orecchie sanguinanti, dilaniate da un tumore alle delicate mucose. Per la gatta Virginia, una randagina recuperata in Val d’Arda nella zona tra Morfasso e Bore, ci sono ben due associazioni che si sono mosse e si sono unite per garantirle di sopravvivere: Impronte Feline e Micio Amico stanno facendo l’impossibile per restituirle una vita serena, anche a costo di interventi e terapie molto costose. Per questo, ora, le due associazioni lanciano un appello per una raccolta fondi che possa salvare la vita alla gattina.

Virginia, che ha un’età di circa 10-12 anni, è stata recuperata su segnalazione di una donna del luogo, notando la micia in seria difficoltà e con il volto ormai “mangiato” dal tumore. Prima è stata curata e ripulita all’ambulatorio Luretta di Gazzola, poi un primo intervento ai laser terapia in un clinica specializzata di Malpensa, a Varese, dove sono state rimosse alcune parti delle orecchie distrutte dalla malattia.

La dolcissima Virginia avrà bisogno di ripetute sedute. Per aiutare la micina in difficoltà si possono contattare le due associazioni sulle rispettive pagine Facebook.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà