Lenzino, sponde ricollegate dopo 266 giorni. Pronto il ponte provvisorio

26 Giugno 2021

Dopo 266 giorni dal crollo del viadotto in alta Val Trebbia, adesso le sponde del Lenzino tornano a toccarsi. E’ stata infatti completata l’installazione del ponte provvisorio, anche se manca la parte di superficie “calpestabile”. Da lunedì si lavorerà per le ultime parti, poi da metà settimana gli asfalti; e se arriveranno i segnali stradali, e l’ok al collaudo, non è fantascienza dire che il “bailey” da quasi cinque milioni di euro potrà essere consegnato il 5 luglio, lunedì. Cioè tra nove giorni.

La struttura del ponte provvisorio, lungo 54 metri, è massiccia; il ponte d’impatto sembra un viadotto definitivo se non fosse per la parte in acciaio arrivata dall’America in nave il 9 giugno. Il peso è di 240 tonnellate. Ieri con orgoglio gli operai hanno esposto sul ponte la “bandiera” della ditta costruttrice, la “Pesaresi Giuseppe” di Rimini, l’opera dovrà sostenere anche il traffico pesante – a doppio senso di marcia – fino a marzo 2023, forse di più, visto che il dibattito su dove realizzare il futuro ponte definitivo sembra al momento fermo.

L’ARTICOLO COMPLETO SUL QUOTIDIANO LIBERTÀ IN EDICOLA

© Copyright 2021 Editoriale Libertà