Pertite come spazio di incontro, i progetti di tre studentesse del Cassinari

30 Giugno 2021

C’è molto vetro, grande attenzione all’ambiente, e soprattutto tanta voglia di creare spazi di incontro – per giovani ma non solo – nei tre progetti per la maturità di altrettante studentesse del liceo artistico Cassinari –  Giulia La Gaccia, Margherita Periti e Carlotta Turci – incentrati sulla riqualificazione della Pertite, l’area militare di via Emilia Pavese incorso di dismissione e sulla quale è aperto il dibattito sul suo destino futuro.

Dalla città museo come punto di riferimento per famiglie con bambini, giovani e anziani, dove potersi incontrare come comunità cittadina, al bosco urbano, a tutela delle aree verdi cresciute spontaneamente. Con una particolare attenzione alla sostenibilità nella scelta dei materiali.

Ora il futuro delle tre ormai ex-studentesse si apre a scenari nuovo, soprattutto per due di loro: architettura, filosofia e biotecnologie mediche sono gli indirizzi universitari che si apprestano ad affrontare.

 

IL PROGETTO DI GIULIA LA GACCIA

 

IL PROGETTO DI MARGHERITA PERITI

 

IL PROGETTO DI CARLOTTA TURCI

© Copyright 2021 Editoriale Libertà