Il grande giorno è arrivato: nel pomeriggio apertura del ponte provvisorio a Lenzino

06 Luglio 2021

Ancora 4 giorni e sarebbero nove mesi, una gestazione. Invece il conto totale parla di  276 giornate tra il 3 ottobre 2020 – giorno del crollo del ponte Lenzino – e oggi pomeriggio, 6 luglio, (intorno alle 16) si potrà transitare sul ponte provvisorio e raggiungere l’altro lato del fiume. Una sutura non definitiva e tanto attesa a una profonda e dolorosa lacerazione dell’alta valle, ma che permette alle due sponde di ricongiungersi, al traffico di tornare a scorrere, ai residenti di non doversi sobbarcare ogni giorno decine di chilometri in più in strade di montagna secondarie per andare al lavoro o a fare la spesa, e ai commercianti e artigiani, che fondano la loro economia sul passaggio veicolare, di tornare a lavorare.

Effettuata l’installazione del ponte Bailey, posato in ritardo sui ritardi a causa del blocco del canale di Suez del marzo scorso, terminate le operazioni di asfaltatura delle rampe e della pavimentazione del viadotto metallico, svolte le indispensabili prove di carico per verificarne la stabilità, il grande giorno del simbolico passaggio della prima auto è arrivato. Un evento che, oltre a rimettere in collegamento diretto i due tratti di statale interrotta, servirà a rilanciare l’economia locale e una stagione turistica già ampiamente compromessa. In attesa del ponte definitivo.   

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà