Spruzza spray al peperoncino alla cognata al culmine di una lite: 60enne a processo

08 Luglio 2021

Dopo averla spintonata ha spruzzato alla cognata lo spray al peperoncino. Per tale motivo un sessantenne piacentino è finito in tribunale con l’accusa di lesioni aggravate. Della stessa accusa deve rispondere anche uno dei suoi fratelli, non presente in aula perché ha scelto il rito abbreviato. I fatti di cui si è discusso oggi, giovedì 8 luglio, in tribunale a Piacenza erano avvenuti nell’agosto del 2020 ad Altoè di Podenzano.

La donna ha raccontato che dopo essere stata strattonata e spinta e dopo aver battuto con violenza la testa contro una porta aveva perduto gli occhiali: “mio cognato ha preso di tasca una bomboletta e a distanza di pochissimi centimetri mi ha spruzzato negli occhi subito dopo è fuggito. Non riuscivo più a respirare”.

Il marito della donna ha chiamato il 118 e i carabinieri. All’ordine del triste episodio pare vi siano antichi dissapori tra i fratelli di Altoè.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà