Green pass obbligatorio nei ristoranti? Titolari non ci stanno: “Noi bersagliati”

19 Luglio 2021

 

19

Il “green pass” obbligatorio per andare al ristorante lascia a dir poco perplessi gli operatori piacentini del settore. L’ipotesi al vaglio del Governo non convince pienamente gli addetti ai lavori.

La categoria, allo stremo dopo un anno e mezzo di chiusura (e false ripartenze), si difende: “Siamo sempre bersagliati, ma non siamo noi gli autori”. I ristoratori contestano il fatto che la recente ripresa dei contagi non arrivi in modo particolare da ristoranti e bar: “Piuttosto bisognerebbe prendersela con le feste e con gli assembramenti per le ultime vittorie sportive, senza contare i circoli dove si balla fuori dai controlli”.

I rappresentanti di categoria Fipe e Fiepet chiedono insomma misure più equilibrate e soprattutto si augurano che si smetta di mettere sotto torchio soltanto i pubblici esercizi: “I numeri di chi va al ristorante in queste ultime settimane, tra l’altro, non sono purtroppo paragonabili a quelli dello stesso periodo dello scorso anno”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà