Da Rottofreno a Roma lungo la via Francigena: l’impresa del sindaco-ciclista Veneziani

03 Agosto 2021

Da buon amante della bicicletta, il sindaco di Rottofreno Raffaele Veneziani si è lanciato nei giorni scorsi in un’autentica impresa, pedalando dal suo paese fino a Roma lungo la meravigliosa via Francigena, da secoli meta prediletta di pellegrini e avventurieri. Per arrivare nel cuore della città eterna, Piazza San Pietro, ha impiegato sette giorni, percorrendo oltre 730 chilometri ma soprattutto collezionando un carico di emozioni non quantificabile.

“Era da tempo che desideravo concedermi un viaggio di questo genere al termine del mio mandato come sindaco di Rottofreno – racconta – e così ho pianificato questo itinerario. Lo slittamento delle elezioni a causa della pandemia mi ha fatto titubare ma alla fine ha prevalso la sete di avventura: così mi sono lanciato in questa impresa, che mi ha permesso di scoprire posti sensazionali, una varietà di paesaggi incredibile e paesi pieni di storie e cultura. Un’esperienza stupenda che consiglio a chiunque abbia un po’ gamba per arrivare fino a Roma”.

Un viaggio che per Veneziani è denso di significato, dato che segna la fine di un’esperienza, quella di sindaco, e un nuovo capitolo di vita. “Quel che mi preme adesso – conclude – è accompagnare il Comune di Rottofreno alle nuove lezioni, in programma all’inizio di ottobre. Dopodiché tornerò a tempo pieno alla mia naturale attività che è quella di avvocato. Quella politica è stata una bellissima esperienza che per il momento di chiude qui. In futuro chissà”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà