“Amico dei Borghi e di Cerignale”: quattro premiati. Sabato la cerimonia

06 Agosto 2021

“Una montagna di lavoro” è il titolo della tavola rotonda che si aprirà sabato 7 agosto alle 18.30 nella piazza dei diritti e delle tolleranze a Cerignale. A dare la propria testimonianza al convegno saranno Massimo Castelli, sindaco di Cerignale, Aldo Bonomi, sociologo, Elisa Pisotti, imprenditrice agricola, Luciano Groppalli, presidente della Groppalli srl, Marco Labirio, presidente della Gamma spa, Giovanna Zucconi, scrittrice e imprenditrice agricola, Giangiacomo Schiavi, editorialista del Corriere della Sera. Parteciperà anche il giornalista e scrittore Michele Serra, prima delle conclusioni dell’assessore regionale al lavoro Vincenzo Colla.

Come da tradizione, poi, il sindaco Castelli riconoscerà anche quest’anno l’impegno di chi ha difeso la montagna; sarà assegnato il riconoscimento “Amico dei Borghi e di Cerignale” a Giorgio Milani, artista, all’imprenditore Groppalli, a Davide Rampello, regista e inviato di Striscia la Notizia, a Marco Profumo, presidente del Consorzio vini doc piacentini e a Igles Corelli, chef stellato Michelin, ambasciatore delle fagiolane di Cerignale. La serata sarà conclusa dall’inaugurazione, in piazzetta del municipio, dell’opera di Milani “Poesie in comune”, un’installazione di luce e frasi di diversi autori che rivestono la facciata del Comune-fiaba. I restauri da 500mila euro – che comprendono anche le luci a led nelle frazioni – sono stati finanziati da fondi Cipe.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà