Salgono a tre le vittime del pensionato che prometteva un lavoro per intascare soldi

12 Agosto 2021

Salgono a tre le denunce per l’anziano pensionato piacentino, ex lavoratore di un centro d’accoglienza accusato di truffa, sostituzione di persona e falso materiale commesso da privato. L’uomo aveva sottratto 2.500 euro a uno dei due stranieri e 1.300 all’altro, i fatti sono avvenuti a Castell’Arquato. La terza, e più recente vittima, sempre del Bangladesh, si è vista derubata di circa mille euro. I tre giovani si sono visti promettere un’assunzione come badanti presso un anziano di Castell’Arquato; l’anziano truffatore dopo aver accuratamente preparato documenti falsi, inviava le sue vittime in Prefettura, uno a Piacenza e uno a Parma. Il settantenne ha forse pensato che in quanto stranieri clandestini, non avrebbero raccontato la storia alle forze dell’ordine, si è ritrovato invece con tre denunce da parte dei carabinieri di Castell’Arquato.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà