Denunciato l’uomo bloccato in piazza Cavalli mentre brandiva un machete

14 Agosto 2021

È stato denunciato per porto di oggetti atti ad offendere l’uomo che ieri sera è stato immobilizzato dalla polizia mentre si aggirava in piazza Cavalli brandendo un machete con una lama di quasi 30 centimetri.
Si tratta di un 28enne originario del Sudan, senza fissa dimora e con richiesta di permesso di soggiorno per motivi umanitari.
È stato raggiunto da tre Volanti, dopo che la questura aveva ricevuto la chiamata di cittadini allarmati: alcuni agenti lo hanno fatto parlare, mentre altri gli sono saltati addosso, facendogli cadere il coltellaccio e immobilizzandolo.
Lo straniero non è stato in grado o non ha voluto spiegare perché tenesse il machete, ma probabilmente pare fosse una sua abitudine portarlo con sé.
In Pronto soccorso è stato anche sottoposto a visita psichiatrica, ma non sono state riscontrate le circostanze per un Tso.
Pare che tanto per strada, quanto poi in questura, non abbia mai minacciato nessuno.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà