Festa a Bettola tra la discesa della Madonna della Quercia e le fontane danzanti

31 Agosto 2021

L’arrivo di settembre da tantissimi anni per Bettola è sinonimo di mese Mariano, dedicato alla patrona della Val Nure, la Madonna della Quercia e da un triennio, su volontà del parroco Don Angelo Sesenna, il programma delle celebrazioni si apre con un momento mondano come quello delle “Fontane Danzanti”, ma che racchiude come dice lo stesso sacerdote, tanti valori riconducibili alla fede cristiana, attraverso gli elementi dell’acqua, del fuoco e della musica. Così sabato sera, 28 agosto, in tantissimi hanno raggiunto Piazza Colombo, per assistere allo spettacolo che ha aperto il mese mariano Bettolese, nonostante la serata fresca di fine estate. Oltre trecento le persone intervenute. Lo spettacolo delle fontane luminose, è iniziato alle 22, con piazza Colombo lasciata al buio per dare risalto al gioco di luci, colori e fuoco che caratterizzano l’esibizione accompagnata dalla musica su cui danzavano i giochi d’acqua. Domenica la funzione in Santuario al pomeriggio, con la discesa della statua della Beata Vergine della Quercia. Sarà domenica prossima la giornata della grande festa, sempre dalle 16, con la presenza del vescovo di Piacenza monsignor Adriano Cevolotto, momento in cui sarà portata in processione per le vie del paese la statua della Beata Vergine della Quercia. A differenza però degli anni precedenti, la folla non potrà seguire in corteo l’effige della Madonna, causa restrizioni sanitarie.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà